Boise State Broncos: preview 2016

boise-state-14cFootball Nation Ranking: n. 32

Head Coach: Brian Kelly (7th year, 55-23)

Record 2015: 10-2 (Postseason: L in Fiesta Bowl vs Ohio State)

Match da non perdere: vs Michigan State (Sept. 17), vs Miami FL (Oct. 29)

Per la seconda volta negli ultimi dieci anni, i Broncos hanno vinto meno di 10 partite l’anno scorso. La stagione deludente è iniziata bene con un ottimo 7-2 prima di novembre, ma la squadra allenata da Bryan Harsin ha perso due partite di conference molto critiche di novembre e ha mancato il titolo di divisione. Saranno in grado di essere ringiovaniti nel 2016? L’ottimo quarterback Brett Rypien sembra poter assumere una maggior leadership quest’anno per portare i Broncos a un altro titolo di conference.

Offense di Boise State

Brett Rypien
Brett Rypien

I Broncos non hanno perso alcun potenziale offensivo: il sophomore quarterback Brett Rypien, il junior tailback Jeremy McNichols e il senior receiver Thomas Sperbeck sono ancora a Boise, ma manca la profondità a roster. Inoltre avranno un nuovo play caller – il quinto cambiamento in sei anni. Bryan Harsin, al terzo anno da HC, coordinatore offensivo 2006-10, chiamerà i giochi con l’aiuto di nuovi coordinatori co-offensive Zak Hill (ex di Washington orientale) e Scott Huff, che è anche allenatore della linea.

Rypien, first-team All-Mountain West come true freshman, cercherà di costruire sul suo successo iniziale. Ha lanciato 20 passaggi da touchdown in 11 partite e una media di 304,8 passing yards a partita. Ha però anche mostrato inconsistenzaa tratti che ha contribuito a un paio di sconfitte in casa nel finale di stagione.

McNichols è stato tra i giocatori più produttivi della nazione, accumulando 1.337 yard su corsa, 460 yard di ricezione e 26 touchdowns totali. Sperbeck – MVP offensivo del Fiesta Bowl nel 2014 – ha fatto registrare 88 catch per 1.412 yards e otto touchdowns.

I Broncos hanno bisogno di sviluppare una certa profondità intorno a questi playmaker – il Junior tight end Jake Roh e il ricevitore veterano Chaz Anderson sono gli altri unici giocatori di livello – e riassemblare una linea offensiva che ha perso il centro Marcus Henry e il LT Rees Odhiambo.

Defense di Boise State

I Broncos hanno finito un deludente 2015 con un eccellente risultato, tenendo Northern Illinois a 33 yards di total offense nella vittoria per 55-7 al Poinsettia Bowl. Locscorso anno la difesa ha faticato contro le squadre che giocano in option come New Mexico e Air Force e quest’anno ha un nuovo coordinatore, l’ex linebacker coach Andy Avalos.

Il compito n° 1 per il personale Avalos è di ricostruire la linea difensiva. I Broncos hanno solo un tackle difensivo con una significativa esperienza di gioco. Avranno bisogno che alcuni nuovi arrivati siano pronti a giocare subito e sperano che i DE Jabril Frazier e Gabe Perez – che è stato infortunato la scorsa stagione – facciano il salto di qualità. Il senior Sam McCaskill fornisce versatilità, con il potenziale per iniziare da end o tackle.

La forza della difesa sono i linebacker, dove il leader per placcaggi Ben Weaver, Tanner Vallejo e Joe Martarano sono di ritorno. La secondaria è inesperta per quanto riguarda i cornerback – il senior Jonathan Moxey dovrà fornire una leadership – e profondo con le safety, guidati dal senior Chanceller James.

Special Team di Boise State

Il kicker Tyler Rausa e il punter Sean Wale tornano entrambi per la stagione da senior. Rausa è stato eccezionale l’anno scorso, 25/30 field goal realizzati. Tre dei suoi miss erano da oltre 50 yard. Wale rimane affidabile.

Analisi finale

Thomas Sperbeck
Thomas Sperbeck

I Broncos cominceranno la stagione con un po’ di mistero riguardante le nuove chiamate di gioco su entrambi i lati del campo. Tuttavia avremo presto le idee più chiare, Boise State ha un impegnativo Settembre – a Louisiana-Lafayette, contro Washington State e Oregon State ad inizio stagione. Ad Ottobre affronterà tre squadre che hanno battuto nell’ultima stagione i Broncos (Utah State, New Mexico e BYU). Se Boise State può arrivare a novembre in buona forma, il calendario diventa più semplice e forse avrà il suo apice nel match contro Air Force durante il weekend del Ringraziamento. I Falcons hanno battuto i Broncos per due stagioni consecutive, tra cui nel senior night l’anno scorso a Boise.

Lo sviluppo di Rypien e i giovani playmaker intorno a lui giocherà un ruolo fondamentale nella capacità dei Broncos di riprendersi dalla deludente 9-4 del 2015. E lo sarà anche la capacità dell’allenatore della linea difensiva Steve Caldwell di trasformare un gruppo di uomini di linea con un buon potenziale in una presenza dominante.

 

[Emmanuele Boerci – The Italian Jungle]